I sintomi

Il sintomo più tipico che allarma il paziente è il dolore (coxalgia). La sede del dolore è tipicamente l’inguine. Spesso il dolore è irradiato lungo la faccia anteriore della coscia fino al ginocchio.

Le modalità di insorgenza variano a seconda della patologia che lo determinano. Il dolore a comparsa lenta con progressivo peggioramento in un paziente anziano fa sospettare l’insorgenza di una coxartrosi, il dolore acuto in un paziente giovane, al contrario, fa sospettare l’insorgenza di una necrosi della testa del femore o di un conflitto femoro-acetabolare.

Il dolore causato dall’articolazione dell’anca viene evocato dal carico (cammino) o dalla mobilizzazione passiva eseguita dall’esaminatore ai gradi massimi di articolarità. Un dolore accompagnato da una sensazione di scatto o evocato dalla pressione locale può indicare invece un problema ai tessuti molli che circondano l’articolazione come tendini, muscoli, borse.

Spesso il dolore può essere accompagnato dalla zoppia. In questo caso viene definita “zoppia di fuga”, ovvero causata dalla “fuga dal dolore” che il paziente tenta riducendo al minimo il momento dell’appoggio dell’arto con anca dolorosa. Tale tentativo produce uno squilibrio nell’andatura per effetto della minore durata del passo con appoggio sull’arto “malato” rispetto al passo con appoggio sull’arto sano.

Più rara è la comparsa di rigidità, spesso dovuta al consumo della superficie articolare e alla presenza di calcificazioni che diminuiscono l’escursione articolare.

BIBLIOGRAFIA

  1. Flanum ME, Keene JS, Blankenbaker DG, DeSmet AA. Arthroscopic treatment of the painful “internal” snapping hip. Am J Sport Med 35: 770-778, 2007
  2. Ilizaliturri VM, Chaidez C, Villegas P, Briseno A, Camacho-Galindo J. Prospective randomized study of 2 different techniques for endoscopic iliopsoas tendon release in the treatment of internal snapping hip syndrome. Arthroscopy 25, 2: 159-163, 2009

PRIVACY     –     CAREERS     –   CONTATTI    –   PARTNER    –   CERTIFICAZIONI