S-Taper & S-Taper Mirror

S-Taper

Stelo retto non cementato

Lo stelo “S-TAPER” è uno stelo retto che permette un facile inserimento ed un efficace ancoraggio.

Si caratterizza per:

  • Forma conica in antero-posteriore e laterale in modo da garantire un ancoraggio non solo nella parte prossimale o distale del femore ma su tutta la porzione dell’alloggio della protesi.
  • Dimensionamento graduale di tutta la protesi, all’aumentare della taglia, collo, larghezza e spessore aumentano in proporzione.
  • Estremità distale della protesi arrotondata per permettere un inserimento facilitato.
  • 2 fori per la rimozione, uno filettato assiale all’apice dello stelo ed uno in antero-posteriore. Ciò permette una facilità eventuale di estrazione in quanto si hanno due possibilità.
  • Lo stelo “S-TAPER” permette di rispettare la biomeccanica articolare: angolo CCD 131° e CCD 123°.

Materiali

  • Per incrementare l’osteointegrazionesenza l’utilizzo di rivestimenti porosi in addizione, lo stelo S-TAPER viene finito utilizzando una corindonaturaestremamente rugosa garantendo una Ra5-7 μ.

S-Taper Mirror

Sistema endoprotesico per le fratture della regione trocanterica del paziente anziano

Sistema modulare con centralizzatore distale.

  • Finitura superficiale a specchio.
  • Stelo lungo con wedgeper le fratture laterali.
  • Forma conica in antero-posteriore e laterale che garantisce l’ancoraggio non solo nella parte prossimale o distale del femore ma su tutta la porzione dell’alloggio.
  • Dimensionamento proporzionale dello stelo, all’aumentare della taglia, collo, larghezza e spessore aumentano di conseguenza.
  • Estremità distale dello stelo affinata per permettere l’inserimento nel cemento.
  • Finitura superficiale a specchio.
  • 8 misure di stelo di differenti lunghezze.
  • Centralizzatore distale deformabile in un’unica misura di 17 mm in PMMA.
  • Angolo cervico-diafisiariodi 131°

La versione Long nasce per l’esigenza attuale dei chirurghi di utilizzare un sistema alternativo al mezzo di sintesi (chiodo o vite-placca) nelle fratture laterali del femore nei pazienti della quarte età.

Allo stelo vengono aggiunti dei wedges necessari a restaurare la corretta biomeccanica dell’anca.-3 misure lunghezze fisse di 170 mm e 190 mm.

  • Possibilità di inserimento a slitta di wedgescon alloggio sul calcar per le fratture laterali del collo femore.
  • 8 misure di wedgecon altezze di 0, 5, 10, 15, 20, 25, 30, 40 mm.

Materiali

Acciaio inossidabile ad alto contenuto di azoto (ISO 5832/9).

Scarica il PDF

       

PRIVACY     –     CAREERS     –   CONTATTI    –   PARTNER    –   CERTIFICAZIONI