Cotili Muller

I cotili Müller sono caratterizzati dalla forma emisferica realizzata totalmente in Polietilene ad altissimo peso molecolare(UHMWPE).
I cotili sono stati ideati per essere cementati, motivo per cui la loro superficie esterna convessa presenta uno speciale design scanalato, volto a migliorare il fissaggio primario del cotile stesso.
Il fissaggio primario avviene tra il cotile e la cavità acetabolare, preventivamente riempita di cemento. Lo scopo delle scanalature sulla superficie esterna è quello di aumentare la superficie utile a contatto con l’acetabolo, fornendo, perciò, una maggiore aderenza esterna e limitando l’incidenza di possibili micromovimenti che potrebbero causare una mobilizzazione.
Il design emisferico consente anche di massimizzare la conservazione di bone stock, permettendo la distribuzione uniforme del carico osseo grazie allo stretto contatto tra il cotile e la cavità acetabolare.
Tutti i cotili hanno un anello marcatore con lo scopo di fornire al chirurgo un indicatore per la corretta disposizione del cotile nell’acetabolo. Dal momento che il UHMWPE è un materiale radiotrasparente, l’anello radiopaco è necessario per i successivi controlli post-operatori.

Il Cotile Muller standard è caratterizzato da una profondità che varia da 27mm a 37mm a seconda della taglia.

I fori sul bordo esterno (tre nel caso dei cotili Müller Standard, A Ritenzione e Doppia Ritenzione uno nel caso del Müller con Spalletta) sono utili per l’alloggiamento degli strumenti operatori, facilitandone il posizionamento, l’orientamento e la compressione sull’acetabolo.
Taglie da 44 a 60 mm, compatibilità con testine da 28 e 32 mm.

Il Cotile Muller con spalletta antilussante garantisce una maggiore superficie di accoppiamento grazie all’inclinazione di 10°della calotta sferica.
Taglie da 44 a 60 mm, compatibilità con testine da 28 e 32 mm.

I fori sul bordo esterno (tre nel caso dei cotili Müller Standard, A Ritenzione e Doppia Ritenzione uno nel caso del Müller con Spalletta) sono utili per l’alloggiamento degli strumenti operatori, facilitandone il posizionamento, l’orientamento e la compressione sull’acetabolo.
Taglie da 44 a 60 mm, compatibilità con testine da 28 e 32 mm.

Il cotile a ritenzione è il risultato dell’evoluzione del cotile Muller tradizionale. É caratterizzato da un singolo meccanismo di ritenzione che blocca la testina al suo interno prevenendo il rischio di lussazione.
I fori sul bordo esterno (tre nel caso dei cotili Müller Standard, A Ritenzione e Doppia Ritenzione uno nel caso del Müller con Spalletta) sono utili per l’alloggiamento degli strumenti operatori, facilitandone il posizionamento, l’orientamento e la compressione sull’acetabolo.
Taglie da 44 a 64 mm, compatibilità con testine da 28 e 32 mm.

Il cotile a doppia ritenzione è anch’esso risultato dell’evoluzione del cotile Muller tradizionale. É caratterizzato da un duplice meccanismo di ritenzione che blocca la testina al suo interno prevenendo il rischio di lussazione.
Disponibile nelle taglie da 44 a 64 mm, compatibilità con testine da 28 mm.

Materiali

La componente principale della protesi cotiloidea è realizzata in polietilene ad altissima densità UHMWPE (ISO 5834/2). L’anello per i riferimenti radiologici è realizzato in acciaio inossidabile (ISO 5832/1).

Scarica il PDF

PRIVACY     –     CAREERS     –   CONTATTI    –   PARTNER    –   CERTIFICAZIONI